Sara Ferrandez

Sara ha iniziato a suonare la viola all’età di 3 anni. Data la sua maturità come interprete, ha iniziato ad esibirsi sul palco all’età di 7 anni.

​Devota della musica da camera, Sara è spesso invitata a suonare in festival prestigiosi, come la Kronberg Academy, Verbier Festival, Musika-Música, Classische forme della pianista Beatrice Rana, Arezzo Festival, Bodrum Music Festival, Festival di musica da camera di Zagabria o Rolandseck Festival.

Sara è stata anche invitata dalla violinista Anne-Sophie Mutter a far parte del suo Ensemble “Mutter Virtuosi”.

Nata a Madrid nel 1995, è entrata giovanissima nella Escuela Superior de Música Reina Sofia. Dopo aver completato i suoi studi a Madrid ha vinto la borsa di studio Juventudes Musicales per studiare all’estero e l’Humboldt Wardwell Stipendium e si è trasferita a Berlino per studiare con la prestigiosa solista Tabea Zimmermann nella Hochschule für Musik Hanns Eisler.

Nonostante la sua giovinezza Sara si è già esibita in alcune delle maggiori sale da concerto tra cui la National Concert Hall di Spagna, l’Auditori Barcelona dove ha presentato la stagione 20/21 come solista, l’emblematica Filarmonica di Berlino, Elbphilharmonie ad Amburgo, Victoria Hall a Svizzera o Festpielhaus di Salisburgo.

I momenti salienti della prossima stagione includono il suo debutto con l’Orchestra della Radio Televisione nel Teatro Monumental di Madrid, il suo debutto con l’Orchestra de Córdoba e 15 concerti di musica da camera nelle sale più prestigiose d’Europa che fanno parte degli Echo Rising Stars di questa stagione con Cristina Gómez Godoy, oboe, and Mario Häring, pianoforte.

Sara è un membro dell’Accademia Karajan della Filarmonica di Berlino dal dicembre del 2019, nonché membro della West Eastern Divan Orchestra sotto la direzione del M° Daniel Barenboim.

​Suona una viola di Stephan Peter Greiner realizzata nel 2015 e un arco Nicolàs Maire prestato da Stephan Jansen.