Orchestra Giovanile di Arezzo – Maestro Roberto Pasquini

Il progetto OGA (Orchestra Giovanile Arezzo) è nato all’inizio 2011 in occasione del concerto di inaugurazione della restaurata Chiesa di San Benedetto annessa alla Casa Pia di Arezzo (5 Gennaio 2011) e da allora costituisce una solida realtà della produzione musicale e culturale della nostra città, divenendo un punto di riferimento della didattica e della formazione musicale della nostra Regione. L’orchestra riunisce i migliori talenti musicali della nostra provincia di età compresa tra 13 e 26 anni: i suoi componenti infatti provengono sia dal Liceo Musicale di Arezzo sia dalle migliori Scuole pubbliche e private delle quattro vallate della nostra provincia. Dal 2011 l’orchestra si è prodotta in più di 50 concerti (Cameristici, Sinfonici e di Opera), con più di 70 ragazzi coinvolti dall’inizio della sua attività musicale, collaborando con artisti di fama nazionale e internazionale come Bruno Canino, Marco Fornaciari, Maurizio Sciarretta, Carmelo Giallombardo, Luca Provenzani e Lorenzo Iosco. Fondamentale poi la collaborazione dell’orchestra con importanti Istituzioni del nostro territorio quali Il Comune di Arezzo, L’Università agli studi di Arezzo, la Fraternita dei Laici di Arezzo, il Comune di Terranuova Bracciolini, le Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani (ACLI), la Sezione Soci Coop di Arezzo, il Coro “Voceincanto”, l’Accademia Musicale Valdarnese, il Museo Archeologico di Arezzo e il Museo Ivan Bruschi di Arezzo. L’orchestra inoltre si avvale di un team di collaboratori di alto livello per la preparazione dei ragazzi dell’orchestra. L’Orchestra Giovanile di Arezzo è partner nell’Alternanza Scuola-Lavoro del Liceo Classico e Musicale di Arezzo e del Liceo Scientifico di Arezzo. Il repertorio dell’orchestra è molto vario e comprende opere dal barocco fino alla musica contemporanea e da film.

 

Roberto Pasquini si diploma nel 1984 all’età di 18 anni presso il Conservatorio “F. Morlacchi” di Perugia. Deuxieme prix nel giugno 1992 al ConservatorioSuperiore di Parigi sotto la guida di Patrick Gallois. Ha collaborato con il Teatro Massimo “Vincenzo Bellini” di Catania, la Regionale Toscana (ORT), l’Orchestra Internazionale d’Italia, il Teatro “Carlo Felice” di Genova, suonando in alcuni tra i più importanti Teatri e Stagioni Concertistiche, sotto la direzione di direttori quali Arturo Tamayo, Donato Renzetti, Lu Ja, Piero Bellugi, Stefan Reck,  Giuseppe Sinopoli. Classificatosi sempre ai primi posti nelle audizioni presso importanti Enti Lirici e Sinfonici è stato dal 1995 al 2000 primo flauto solista dell’Orchestra Regionale del Lazio (ORL). Nel Dicembre 1998 si è laureato con il massimo dei voti in musicologia presso il DAMS di Bologna. Dal 2001 ha affiancato all’ attività solistica con il flauto quella direttoriale alla testa della Etruria Symphony Orchestra di cui è direttore principale, ma anche dell’Orchestra Sinfonica di Empoli e dell’Orchestra “Boccherini” di Lucca, collaborando con artisti quali Bruno Canino, Piernarciso Masi, Giovanni Angeleri, Fabio Bidini e Giovanni Gnocchi. Ha già diretto l’integrale delle sinfonie di Beethoven, le più importanti sinfonie di Mozart e le opere Barbiere di Siviglia di Rossini e il Don Giovanni di Mozart. Nel 2011 ha fondato l’Orchestra Giovanile di Arezzo che si è imposta nella Regione Toscana come uno dei progetti didattici e musicali di riferimento, con più di 50 concerti al suo attivo e collaborazioni con importanti musicisti del panorama internazionale. Attualmente è docente di cattedra al Conservatorio Statale “Gioacchino Rossini” di Pesaro.