Luogo

Galleria Comunale Arezzo
Piazza San Francesco, Arezzo, AR
Categoria

Weather

Sereno
Sereno
6 °C
Wind: 14 KPH
Humidity: 49 %
Feels like: 4 °C
QR Code

Data

29 Ott 2021
Expired!

Ora

15:00 - 19:30

TRENTANNI DARTE

“TRENTANNI DARTE” – Mostra di PAOLO GENNAIOLI

AREZZO – GALLERIA COMUNALE D’ARTE CONTEMPORANEA
Dal 23 OTTOBRE AL 28 NOVEMBRE 2021

L’esposizione è curata da Thessy Sembiante con il patrocinio degli Assessorati alla Cultura e Turismo del Comune di Arezzo, Pieve Santo Stefano e Napoli

La mostra antologica vedrà in esposizione circa 100 opere dell’artista rappresentative della sua produzione ultra trentennale.
Vero funambolo delle arti, Paolo Gennaioli incarna il profilo del pittore-poeta. La sua iniziazione alla pittura nasce tutta all’interno di una rivelazione letteraria: l’incontro ideale con un letterato puro, inarrestabile, prolifico: Giovanni Papini. Pur restando ancorato alla tradizione figurativa del Novecento( Rosai, Soffici, Maccari, Viani, Burri) Gennaioli trova continue occasioni per nuove rinascite. La sua è una pittura meditata, un disegno ruvido e inciso, sciolto da ogni virtuosismo o da qualsiasi variante di moda. Il suo segno è sempre epigrafe del reale, ovvero di ciò che è trascorso, anche se solo da pochi attimi.
L’opera “IL CUORE”, immagine della mostra, è un calice di sangue e pietà vivido, puro. L’opera ha come riferimento “L’ultima cena” e il Sacro Graal che simboleggia l’integrità primordiale che porta alla conoscenza esoterica, iniziatica.
L’artista è attivo nella scena artistica nazionale e internazionale con mostre personali e collettive a: Roma, Toronto, Firenze, Washington, Arezzo, ecc. Di grande rilievo la presenza dei suoi cataloghi presso l’ archivio del MoMa Library di New York.
Nei tanti anni di attività hanno scritto di lui in maniera molto lusinghiera numerosi critici e studiosi d’arte contemporanea quali: Giovanni Faccenda, Maria Giovanna Cutini, Nicola Cuti, Riccardo Nencini, Sandro Secci, Umberto Croppi.
Dopo Napoli e Arezzo la mostra sarà allestita a Firenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *