Arezzo non molla e riparte bonus cultura 2021

A seguito della delibera 2013/2021 “Attuazione delle misure straordinarie e urgenti per fronteggiare l’emergenza economica e sociale creata dalla diffusione del Covid-19 nell’ambito del piano straordinario di interventi Arezzo non molla e riparte 2.0 – Rip-ar-ti Cultura – Bonus Cultura 2021” il Comune di Arezzo – nell’ottica della valorizzazione delle professionalità espressione del tessuto culturale aretino e nella volontà di offrire, anche per l’anno 2021, un sostegno diretto alle associazioni culturali operanti in Città – ha deciso di destinare una provvidenza di 150mila euro finalizzata a sostenere le associazioni culturali.

SCADENZA PRESENTAZIONE PROGETTI MARTEDI’ 10 AGOSTO 2021 ORE 12:00

Selezione per Collaboratore di Staff

Con riferimento alla deliberazione del Consiglio di Amministrazione, di cui al Verbale n. 2 del 05.02.2019, rende noto che è indetta, ai sensi dell’art. 7 del Regolamento della Fondazione una selezione pubblica effettuata per titoli e colloquio valutativo delle attitudini del candidato per l’assunzione a tempo indeterminato di un collaboratore di staff alla direzione inquadrato nel livello C1 del CCNL Federculture. 

Allegati:

Avviso di Selezione

Tabella esito finale

 

Selezione per collaboratore tecnico/amministrativo

Con riferimento alla deliberazione del Consiglio di Amministrazione, di cui al verbale n.10 del 26 novembre 2020, rende noto che è indetta, ai sensi dell’art.7 del regolamento per la selezione del personale della Fondazione Guido d’Arezzo, una selezione pubblica per titoli e colloqui valutativo delle attitudini del candidato per l’assunzione a tempo indeterminato di un collaboratore tecnico/amministrativo inquadrato nel livello B2 del CCNL Federculture

 

Albo Fornitori

Ai fini dell’attivazione delle procedure di affidamento previste dall’art. 36 del d.lgs. n. 50/2016, è istituito presso la Fondazione Guido d’Arezzo l’elenco dei fornitori e/o dei prestatori di servizi.

L’elenco ha lo scopo di definire un numero di operatori economici per i quali risultano preliminarmente dichiarati, ai sensi del D.P.R. 445/2000 e s.m.i., i requisiti di carattere morale ed i requisiti di capacità economica e finanziaria.

Nell’ambito di tale elenco la Fondazione può individuare, ove consentito dalle norme vigenti, i soggetti da invitare alle singole procedure di affidamento.