Beethoven – Celebrazione nel 250° anno dalla nascita

Venerdì 13 marzo – ore 21.00                Teatro Petrarca – Concerto Annullato

CONCERTO ANNULLATO 

Orchestra Sinfonica Abruzzese

L’Orchestra Sinfonica Abruzzese, promanazione dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, è una delle tredici Istituzioni Concertistico-Orchestrali Italiane riconosciute dallo Stato, ha al suo attivo oltre quarant’anni di attività. Capillarmente presente su tutto il territorio regionale abruzzese, si è esibita per le più prestigiose istituzioni musicali italiane, come l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e il Teatro alla Scala, e in numerose importanti sedi concertistiche di altre regioni (Milano, Roma, Brescia, Napoli, Vicenza, Trieste, Palermo, Catania, Messina, Reggio Calabria, Terni, Ascoli Piceno, Pordenone). È stata diretta da Carlo Zecchi, Gianluigi Gelmetti, Bruno Aprea, Piero Bellugi, Donato Renzetti, Nino Antonellini, Massimo De Bernart, Marco Zuccarini, Marcello Bufalini, Carlo Rizzari, Giampaolo Pretto, Roberto Molinelli, Pietro Borgonovo, Walter Attanasi e tanti altri. Riccardo Muti l’ha diretta in un importante concerto commemorativo tenutosi a pochi mesi dal sisma che ha colpito L’Aquila nel 2009. Si sono esibiti con l’Orchestra solisti come Vladimir Ashkenazy, Barbara Hendriks, Katia Ricciarelli, Milva, Renato Bruson, Placido Domingo, Carmela Remigio, Andrea Bocelli, Ivo Pogorelich, Salvatore Accardo, Uto Ughi, Milan Turcovic, Maurice André, Hermann Baumann, Danilo Rossi, Severino Gazzelloni, Enrico Rava, Rudolf Firkusny, Leonid Kogan, Paul Tortelier, Massimiliano Damerini, Michele Campanella, Bruno Canino, Maria Tipo, Jörg Demus, Mario Brunello, Nazzareno Carusi, Sylvano Bussotti, Boris Petruschansky, Roberto Prosseda, Pavel Berman, Benedetto Lupo, Luigi Piovano, Alessandro Carbonare, Francesca Dego, Miriam Prandi, Alessandro Deljavan, Gennaro Cardaropoli, Sandro Ivo Bartoli, Domenico Nordio, Alessio Allegrini e Rainer Honeck.

L’Orchestra ha realizzato incisioni per numerose e importanti case discografiche (BMG Ariola, Amadeus-Paragon, Arts, Rugginenti, Sonzogno, Bongiovanni), registrazioni per la RAI – Radio Televisione Italiana e numerose prime esecuzioni di compositori contemporanei. Attualmente il M° Nicola Paszkowski ricopre la carica di direttore principale, il M° Marco Moresco è invece direttore residente, il M° Angelo Valori è responsabile di progetti speciali e il M° Stefano Taglietti di quelli di musica contemporanea. Fondata per iniziativa dell’Avv. Nino Carloni, che ne fu primo presidente, l’ISA dalla sua costituzione fino al 2010 è stata guidata nella direzione artistica dal M° Vittorio Antonellini al quale sono succeduti il M° Ettore Pellegrino (fino al 2015), la professoressa Luisa Prayer (fino al 2017) e dal 2018 di nuovo il M° Pellegrino.

 

Rafael Lipstein, pianista

Nato nel 1995 con origini tedesche ed argentine il pianista Rafael Lipstein viene elogiato dai critici per il suo “suono magico, virtuosismo e grande lirismo… che catturano il cuore degli ascoltatori”.

Come astro nascente nel mondo della musica classica, si esibisce nei maggiori teatri in tutta Europa, quali la Philharmonic of Cologne, Tonhalle Düsseldorf e Herkulessaal a Monaco di Baviera, così come in Giappone, Corea del Sud, e Sud America. All’età di 22 anni è stato già premiato con più di 25 premi nazionali ed internazionali. Padrini importanti della sua carriera musicale sono musicisti di fama mondiale quali Martha Argerich, Ivry Gitlis, Mischa Maisky e Emanuel Ax. Dpo aver studiato 10 anni con il pianista russo Pavel Gililov al Mozarteum a Salisburgo.

Attualmente lavora insieme a Naum Grubert al Conservatorio di Amsterdam.

Rafael ha iniziato a suonare il violino all’età di 4 anni, prima di iniziare con il pianoforte a 11 anni. Grazie a precoci successi ed all’amore per lo strumento, si è dedicato presto solo al pianoforte. Il suo primo insegnante e tuttora importante educatore e’ il padre argentino Leopoldo Lipstein.

Proprio di recente Rafael ha vinto il secondo premio al Concorso Internazionale di Musica Russa a Sanremo.

Nel Novembre 2017 ha vinto la Suzhou International Piano Competition (China).

Nel 2015 il primo premio al Concours Flame Parigi ed il premio speciale al Concours Piano de Gagny. In Germania ha vinto con il massimo dei voti il primo premio ed il premio speciale alla competizione musicale nazionale  ‘Jugend Musiziert’ a tutti e 3 i livelli – regionale provinciale e nazionale.

Inoltre ha vinto premi a competizioni internazionali, compreso il premio del pubblico alla Young Professionals Competition, il primo premio ed il premio speciale al 17th Tjarri Competition a Cipro, la Schimmel Piano Competition, la Munich Klavierpodium, la Van Bremen-Competition, la Bitburger Piano Competition e la Oldenburg Music Competition.

È un ospite regolare, esibendosi come solista e con l’orchestra, alla Gürzenich-Orchester Cologne, al Kurpfälzisches Kammerorchester Mannheim e parecchi altri. Come membro attivo di formazioni di musica da camera, ha fondato un Duo con suo fratello più giovane Manuel (violoncello). Insieme essi suonano in molte importanti serie di concerti e deliziano il pubblico venendo citati come uno delle più promettenti  ensembles della loro generazione.

 

Giancarlo De Lorenzo, direttore

Nato nel 1959 ,ha compiuto i suoi studi presso il Conservatorio di Musica di Brescia, diplomandosi con ottimi voti in Organo e Composizione organistica sotto la guida del maestro Franco Castelli. Dopo avere conseguito il diploma di Maturità Classica ha proseguito i suoi studi alla facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, presso il D.A.M.S. nella sezione Musica. Ha studiato inoltre composizione e direzione d’orchestra con il maestro G. Cataldo.

Direttore stabile dal 1992 dell’Orchestra Vox Auræ di Brescia, nel 2003 gli viene affidata la carica di Direttore Artistico e Direttore Principale dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, carica che ha ricoperto sino a dicembre 2011. Con questa orchestra, nel corso degli anni, ha effettuato numerosissimi concerti in Italia ed all’estero.

Ha collaborato inoltre con grandi solisti quali L.G. Uriol, M. Fornaciari, A Bacchetti, S.Krylov, F. Manara, A.Persichilli, P.Hommage, E. Klein, G. Costa, U. Clerici, B. Engerer, P. Entremont, M. Rudy, E. Virsaladze, S. Mintz, U. Ughi, P. Amoyal, P. Galliano, Hiromi Uehara, Uri Caine, Ramin Bahrami, Mischa Maisky e molti altri, sempre con ampio consenso di pubblico e di critica.

Ha diretto in più occasioni varie orchestre italiane ed estere quali: Orchestra di Padova e del Veneto, “I Pomeriggi Musicali” di Milano, Orchestra Filarmonica Italiana, Orchestra Sinfonica Abruzzese, Orchestra Europa Philarmonie di Magdeburgo, “Mainzer Kammerorchester” di Mainz, Orchestra Sinfonica di Wroclaw (Polonia), Orchestra Sinfonica di Kiev, Orchestra dell’Ermitage di S. Pietroburgo, la Helsinki Baroque Ensemble, Orchestra Filarmonica di Torino, I Virtuosi Italiani, la “Riverside Synphonie Orchestra” (New Jersey), Orchestra Philarmonie der Nationen nel Festival der Nationen, Orquesta Sinfonica del Estado de Mèxico, Orchestra Sinfonica do Teatro Nacional de Brasília, Orquestra Clássica da Madeira, Orchestra Sinfonica di Cipro, Orchestra Sinfonica di Extremadura, Orchestra Sinfonica di Maracaíbo, Orchestra Sinfonica di Manaus, Orchestra Metropolitana di Lisbona, Sinfonia Toronto, Orchestra Sinfonica di Istanbul, Orchestra Filarmonica di Belgrado, Orchestra sinfonica di Kalisz ( Polonia), Philarmony Hradec Kràlovè alla “Smetana Hall” di Praga.

Ha inoltre diretto le prestigiose orchestre Philarmonisches Kammerorchester Munchen e London Mozart Players.

Nel 2009 ha diretto l’Orchestra Sinfonica Abruzzese al Teatro Alla Scala di Milano , con grande successo di pubblico e di critica, in un concerto dedicato alla ricostruzione del Teatro Comunale dell’Aquila. Con lo stesso progetto nell’Aprile 2010 è stato ospite dell’Accademia Nazionale S. Cecilia al Parco della Musica di Roma. Con la Sinfonica Abruzzese e il clarinettista Fabrizio Meloni ha registrato un CD che è stato pubblicato nel mese di Novembre 2009 dalla rivista “Amadeus”.

Nel mese di Marzo 2012 ha diretto al Teatro Carlo Felice di Genova l’Orchestra del Carlo Felice con il pianista A. Bacchetti in un concerto dedicato a musiche di Bach. Mozart e Mendelsshon.

Sempre nel 2012 è stato invitato dal Festivales de Santander durante il quale, alla guida dell’Orchestra Sinfonica di Bilbao , ha eseguito la Trilogia di O. Respighi, e , in prima esecuzione mondiale, la decima sinfonia di Tomàs Marco.

Nel campo operistico ha diretto varie produzioni tra le quali, per il grande successo ottenuto, si ricordano ”Le Nozze di Figaro” di W.A. Mozart, il “Rigoletto” di G. Verdi, “la Serva Padrona” di G.B. Pergolesi, “Il Signor Bruschino” di G. Rossini, Elisir d’ Amore di G . Donizetti a Seul, “ Traviata” di Giuseppe Verdi al Teatro dell’ Opera di Tirana.

Da molti anni viene regolarmente invitato in Spagna a dirigere varie orchestre. Nell’ Ottobre del 2005 ha diretto l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza alla Barge Music di New York dove è ritornato nel Marzo 2006 per dirigere nella prestigiosa Carnegie Hall.

Per la Casa Discografica Agorà di Milano ha registrato, alla guida dell’Orchestra Vox Aurae, l’integrale delle Sinfonie per archi di F. Durante, il primo volume di autori italiani del Novecento che hanno scritto in stile Barocco , le Sinfonie per archi di J. Myslivecek, l’integrale delle Sinfonie per archi di F.L. Gassman, ed un CD dedicato ai concerti per pianoforte e orchestra di W.A.Mozart.

E’ Direttore Artistico della stagione musicale “Spazio Sinfonico” di Brescia. Da gennaio 2012 è stato nominato Direttore principale ospite dell’Orchestra Filarmonica Italiana e dell’Orchestra Sinfonica di Grosseto.

Dal 1 gennaio 2015 ricopre la carica di direttore artistico e direttore musicale dell’ Orchestra Sinfonica di Sanremo.